030 2629716 | via Mazzini, 85 25080 – MAZZANO (BS) | segreteria@larondinecoop.it

Progetti Speciali

Cooperativa La Rondine / Progetti Speciali

Con i nostri progetti speciali offriamo proposte per la comunità a supporto delle persone con fragilità e delle loro famiglie. 

Biblioteca Vivente

I libri viventi sono persone in carne e ossa, portatori di vissuti che li hanno resi oggetto di pregiudizi e stereotipi, disponibili a raccontarsi e interagire con i propri lettori.

La Biblioteca Vivente, che nasce in Danimarca nel 2000 in seguito ad un grave atto di violenza, si caratterizza come esperienza di dialogo interculturale che favorisce la conoscenza di realtà di vita diverse dalla propria. Consente di sperimentare sulla propria pelle il superamento del pregiudizio nei confronti del “diverso da sé”, contribuendo a creare una cultura più aperta e disponibile al dialogo, che non discrimini le persone in base al paese di provenienza, alla religione, alle convinzioni personali, al genere, all’orientamento sessuale, all’età o alla condizione di disabilità.

I temi della disabilità, della salute mentale e dell’inclusione sono centrali nell’agire della cooperativa La Rondine. La scelta di promuovere la Biblioteca Vivente nasce dal desiderio di sensibilizzare e condividere con la cittadinanza la necessità di favorire processi di inclusione sociale attraverso la decostruzione dei pregiudizi, degli stereotipi e la valorizzazione delle singolarità di ciascuna persona. 

Caffè Alzheimer

È un progetto gratuito a sostegno delle persone con demenza e delle loro famiglie. Un’occasione di incontro, scambio e supporto con esperti.

Per la sua incidenza in termini di stress e isolamento sociale la demenza è definita anche una “malattia famigliare”, per questo il Caffè Alzheimer presta attenzione non solo alle persone con demenza ma anche alla rete famigliare.

 

A chi è rivolto:
- Persone affette da demenza lieve o moderata: per rispondere ai bisogni di inclusione, socializzazione, e offrire la possibilità di svolgere attività mirate alla stimolazione delle capacità residue;

- Famiglie: il familiare dell’anziano con deterioramento cognitivo ha un ruolo fondamentale nella cura e necessita di supporto per una gestione equilibrata e corretta della situazione;

- Assistenti familiari: gli assistenti famigliari sono le figure a cui viene affidata la cura delle persone sole o con le famiglie lontane. Per questa ragione il servizio è rivolto anche ai caregiver esterni al nucleo famigliare, ma che hanno un importante ruolo di accudimento e cura delle persone anziane.

- La comunità: perché dal benessere delle famiglie dipende il benessere di tutto il contesto in cui viviamo. Inoltre alcune attività del Caffè Alzheimer saranno organizzate in luoghi di particolare interesse (come musei, luoghi di aggregazione,ecc.) o in collaborazione con gruppi attivi sul territorio (scuole, associazioni, ecc.).

Cosa offre e dove:

- Lonato del Garda: due incontri a settimana

- Castenedolo: un incontro a settimana  

Come si accede:

Se vuoi avere maggiori informazioni scrivi compilando il modulo qui sotto o chiama lo 0302629716

Aiutaci a supportare le persone con demenza e le loro famiglie. Grazie al tuo contributo potranno continuare ad usufruire del servizio gratuitamente.

RECOVERY.NET – Laboratori per una psichiatria di comunità

Un progetto che lavora perché tutti possano essere protagonisti del proprio benessere e che promuove la salute mentale come bene comune. Perché la salute mentale riguarda tutti.

La Rondine è partner del progetto Recovery.net, che è sostenuto da Fondazione Cariplo nell’ambito del programma Welfare In Azione. Altri soggetti coinvolti sono l’ASST Spedali Civili di Brescia (capofila del progetto), l’ASST Carlo Pome di Mantova, l’Associazione Teatro 19, l’Associazione Il Chiaro del Bosco, il Politecnico di Milano, l’Università Bicocca di Milano e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Tra le attività proposte per combattere lo stigma c’è l’esperienza della Biblioteca Vivente: appuntamenti in cui è possibile ascoltare le storie di vita di persone consapevoli che le loro esperienze o caratteristiche sono soggette a stereotipi e pregiudizi.

Desiderosi di scardinarli, i libri viventi si rendono disponibili a discutere le proprie esperienze e i propri punti osservazione con chi desidera ascoltarli.

Consulta la sezione News e Eventi o la nostra pagina Facebook per scoprire i prossimi appuntamenti con la Biblioteca vivente!

Per saperne di più sul progetto RecoveryNet – Laboratori per una psichiatria di comunità consulta il sito dedicato: https://www.recoverynet.it/

Happy Days Rock'n Roll Band

Un progetto di inclusione sociale attraverso la musica!

La Happy Days Rock’n’Roll band è composta dai ragazzi che frequentano il Centro Socio Educativo “Il Tulipano”.

La band è l’esito del laboratorio condotto da Davide Zubani, musicista e esperto di educazione musicale, per i ragazzi del CSE. L’esperienza ha degli impatti significati in termini di acquisizione delle abilità fisiche e sociali, oltre un effetto positivo sull’umore e il benessere delle persone con disabilità.

Al laboratorio seguono poi le esibizioni pubbliche: vere e proprie performance realizzate in occasione di feste, appuntamenti pubblici e momenti ricreativi.

Il repertorio proposto è il rock’n’roll: un genere musicale capace di aggregare, divertire e coinvolgere tanto i musicisti quanto il pubblico.

“Se fai rock'n'roll, hai il dovere di vivere alla grande.”
Rod Steward

Sostieni il progetto della Happy Days Rock’n’roll Band. Grazie al tuo contributo permetterai ai ragazzi e alle ragazze del CSE di proseguire il laboratorio musicale, migliorare le loro abilità e…ampliare il repertorio per i prossimi concerti!
Supporta la band!

Parco ausili "Casa di Carla"

Servizio gratuito di prestito di ausili dedicato alle famiglie del territorio che necessitano di supporto.

Accade spesso che le persone abbiano necessità di ausili a seguito di dimissioni ospedaliere, eventi traumatici o particolari situazioni personali.

I tempi di attesa del servizio istituzionale non sempre consentono di rispondere tempestivamente ai bisogni delle persone. Per questo abbiamo allestito il Parco Ausili “Da Carla”: per rispondere alle necessità delle famiglie nel più breve tempo possibile, sostenendo la permanenza al domicilio dei soggetti in condizione di fragilità.

Per necessità contattare: 0302629716 (referente: Dott.ssa Francesca Folli).

Contattaci per avere maggiori informazioni!